Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito accetti il servizio e gli stessi cookie. Per maggiori informazioni su come escludersi dalla raccolta dati, leggere questa pagina.

  • CHIEDI UN CONSULTO ORTOPEDICO  ON LINE
     
    CERCA  TRA I CONSULTI  GIA' FORNITI
     
    LEGGI  TUTTI I CONSULTI
     
    CERCA  UNA PAROLA NEL GLOSSARIO
     
    PRENOTA UNA VISITA
  • OPPURE PRENOTA SU

                                    dottori.it

  •  
    ASSOCIAZIONE PER I MEDICI ACCUSATI DI MALPRACTICE INGIUSTAMENTE - A.M.A.M.I. 
    Vai al sito 

     

    LA RMN NON SERVE A NIENTE SENZA LA VISITA SPECIALISTICA

    Leggi subito QUI

     

    ERNIA DEL DISCO

    Intervista alla Radio  del 20/2/2014

    Clicca QUI

     

    DOLORE, NON TI SOPPORTO PIU'!

    Lo dice la Legge 38/2010

    Clicca QUI 

     

    IL TUO MEDICO È DAVVERO UN MEDICO?  E IL DENTISTA? 

    nella sezione "Links" oppure clicca QUI

     _________________________
     
  • Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
    Verifica qui.

  •  

    Protected by Copyscape Web Plagiarism Detector

  • Push 2 Check

 

QUAL È IL MIGLIOR MATERASSO?

 

 

    La scelta del materasso è estremamente personale, e non c'è ortopedico che possa decidere per voi. Perciò bisogna armarsi di pazienza ed essere disponibili a dedicare a questa scelta tutto il tempo che sarà necessario  e, al bisogno, a spendere qualcosa in più, perché in fondo ci passerete 1/3 del vostro tempo da qui in avanti e il benessere fisico merita qualche attenzione in più. 

 

    La prima cosa da fare è documentarsi sulle varie tipologie di materasso e sui diversi materiali che spesso variamente associati li compongono. Meglio ancora se già vi è capitato di aver avuto l'occasione di provare uno o più materassi diverso dal vostro, ad esempio durante le vacanze o un viaggio: se avete dormito meglio (o peggio) del solito forse avete preso nota del tipo di materasso su cui avete passato la notte per cercare di averlo anche in casa vostra  (oppure per ricordarvi di evitarlo). 

 

    A questo punto bisognerà rivolgersi a un negozio specializzato, con un vasto assortimento di marche e di tipologie di materassi  e con personale ben preparato in grado di assistervi nella scelta. Se il negozio è serio e ben conosciuto e se il personale è qualificato, sarà anche loro interesse darvi i giusti consigli per farvi acquistare il materasso più adatto a voi, perché se poi dormirete male, voi con amici, colleghi e parenti parlerete male del materasso,  ma soprattutto del centro specializzato,  che così avrà una cattiva pubblicità e venderà meno materassi, e non solo quello che ha venduto a voi! 

 

    Se vi chiedete "qual è il materasso migliore?  Poliuretano? Lattice? Memory foam? Molle? Molle indipendenti?, la risposta è facile: non esiste il materasso adatto a tutti. E allora bisognerà cercare quello più adatto alla vostra conformazione fisica, alle vostre abitudini, a eventuali patologie della colonna vertebrale, eventuali allergie, ecc.  In questa ricerca sarete affiancati dal venditore, una figura specializzata che ha il compito di aiutarvi a individuare quello che sarà il "vostro"  materasso, e che per farlo dovrà sapere alcune cose su di voi. Vi farà domande sul vostro letto, su come siete abituati a dormire, se avete problemi alla schiena, se avete allergie, e altro ancora, ad esempio se sudate molto. Dopo di ciò il venditore vi proporrà i tipi di materasso che ha selezionato in base alle informazioni ricevute ed elaborate dalla sua esperienza. A questo punto entrate in gioco voi, e vi dovrete sdraiare senza nessuna esitazione sui diversi materassi facendo attenzione alle impressioni che riceverete, soprattutto a come sentirete l'appoggio di spalle e bacino,  che sono le parti che più tendono ad affondarsi,  e il contatto con le parti più sollevate,  cioè i fianchi e il rachide lombare. Non vergognatevi di restare distesi e soprattutto non abbiate fretta, esattamente come quando dovete scegliere un paio di scarpe o un abito impegnativo. 

 

    La convinzione che il miglior materasso debba essere duro appartiene al passato: su un materasso duro  se vi sdraiate sulla schiena il corpo appoggerà sulle spalle e sui glutei, mentre la colonna lombare resterà sollevata e tenderà quindi ad appianarsi provocando mal di schiena. Però anche su un materasso troppo molle la colonna vertebrale va in sofferenza: il tratto dorsale vedrà aumentata la cifosi, mentre la lordosi lombare si annullerà (per estremizzare il concetto pensate di stare su un'amaca): anche questa posizione provocherà tensione muscolare a livello della schiena, che si tradurrà in un sonno poco riposante e un dolore alla schiena al momento di alzarsi. 

 

    Il primo elemento da valutare è quindi la consistenza del materasso. Per poter riconoscere se un materasso è  duro o molle c'è un trucco facile. Una volta che siete supini, provate a introdurre un avambraccio sotto al tratto lombare: per i motivi sopra esposti, se esso passa troppo facilmente, il materasso è duro; se al contrario l'avambraccio fa molta fatica a passare questo sarà un segno che il materasso è troppo molle per la nostra corporatura (taglia, conformazione e, elemento non trascurabile, peso). Il segreto è quindi un giusto equilibrio tra comodità e consistenza, tale che il materasso accompagni la cifosi e la lordosi della colonna dorsale e lombare ma contemporaneamente sostenga nella giusta misura spalle e bacino. 

 

    Un altro elemento da considerare è la capacità di traspirazione e di dispersione del calore del corpo. Prodotti di buona qualità in Lattice o in Memory foam sono ben traspiranti e ben ventilati, però richiedono comunque un supporto di doghe di faggio larghe non più di 6-7 centimetri distanziate fra loro 3-4 centimetri. Doghe più larghe e più ravvicinate possono ostacolare la dispersione del calore, e tanto più con materassi di qualità scadente che sono così destinati a rovinarsi e anche a formare muffa. 

 

    Un'altro fattore determinante nella scelta è la capacità di traspirazione e di dispersione del calore del corpo, un problema importante soprattutto per le persone che sudano molto. Su questo c'è da fare un pò di chiarezza poichè c'è molta confusione in merito, soprattutto l'errata convinzione che i materassi in lattice oppure in memory fanno sudare di più o che addirittura ammuffiscono. Questo purtroppo in parte è vero, poichè sul mercato si trovano prodotti di bassa qualità che con il fatto che costano poco attirano molte persone che poi si ritrovano materassi di gommapiuma che non traspirano, si deformano e che in alcuni casi fanno la muffa. 

 

    Un altro elemento che influenza la scelta è ovviamente la presenza  di patologie ortopediche concomitanti, quali ernia del disco, lombosciatalgia, artrosi, e/o problemi circolatori.  La presenza di questi problemi costituisce un motivo in più per orientarsi verso il Memory foam, proprio per il suo comportamento che riduce in modo importante gli effetti della pressione localizzata protratta, tanto che alcuni prodotti migliori hanno ottenuto la Certificazione di dispositivo medico di classe 1 per la loro proprietà antidecubito, il che consente, in casi selezionati, di  considerarne i costi come spese mediche, con le relative possibili detrazioni fiscali.

 

    Infine,  in caso di allergie sono disponibili per le varie tipologie di materasso gli opportuni rivestimenti in tessuto speciale antiacaro, lavabili in lavatrice. 

 

    Non è quindi difficile trovare il materasso più idoneo per ciascuno se ci si rivolge ai centri qualificati che dispongano di un vasto assortimento di tutte le maggiori aziende, ci si affidi al personale con adeguata esperienza, non si esiti a provare il materasso anche a lungo e nelle diverse posizioni, e ci si ricordi che anche in questi casi la qualità ha il suo prezzo (e che nessuno regala niente!)